Roccocò

Roccocò

Di 22/08/2013

Procedimento

Fate tostare le mandorle per 5 minuti in forno già caldo.

Disponete la farina su una spianatoia, aggiungete lo zucchero, le mandorle tostate, l'ammoniaca, il pisto, la scorza di arancia o di limone, il miele, l'acqua tiepida, quindi procedete a impastare bene il tutto.

Risulterà una pasta piuttosto resistente e dura, dalla quale spunteranno qua e là le mandorle. Aiutandovi con le mani lavorate l'impasto andando a formare dei salsicciotti lunghi.

Tagliateli a tocchetti di circa 10 cm l'uno e formate delle ciambelline sigillandoli alle estremità. Sbattete il tuorlo d'uovo e spennellate con cura la superficie dei roccocò.

Infornateli in forno già caldo a 170/180° . Quando si saranno ben coloriti estraeteli dal forno e lasciateli raffreddare adagiati su un piano.

Chiusi in una scatola di latta si conservano fragranti per mesi.

Print

I roccocò sono un tipico dolce campano, caratteristico del periodo natalizio, che non può mancare sulla tavola delle Feste a Napoli e dintorni. Duri come il marmo e impossibili da consumare allo stato naturale, si trasformano in una morbida, gustosa e aromatica pasta quando vengono intinti nel caffè o nel vino dolce. Uniscono la tradizione nordica dei dolci profumati di cannella con quella meridionale che spesso prevede la presenza delle mandorle.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

comments

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.