Cima genovese (liguria)

Cima genovese (liguria)

Di 08/08/2013

Ingredienti

Procedimento

Innanzitutto occorre preparare il brodo con le cipolle. la carota e i piselli. Quando le verdure sono quasi cotte vanno colate (il brodo però va conservato), tritate e poste a soffriggere in un tegame con un poco di olio, uno spicchio d'aglio e la mollica sbriciolata. Unire il vino e lasciarlo evaporare, quindi aggiungere le uova ben sbattute, la maggiorana, i pinoli e, dopo aver mescolato bene, spegnere il fuoco e aggiustare di sale e pepe. .

Il petto di vitello deve essere inciso per formare una tasca e si può chiedere al macellaio di farlo, quindi in essa va inserito il ripieno di verdure e uova. L'apertura della tasca va cucita con un grosso ago e filo per alimenti e quindi la cima posta a bollire per un paio d'ore nel brodo preparato in precedenza.
La cima va affettata quando è tiepida e servita a fette alte circa un centimetro.

Print

La cima genovese è un piatto che non prevede preparazioni per pochi commensali perché si utilizza una tasca di carne ricavata dal petto di vitello e le porzioni che si ricavano sono diverse, ma può essere consumata anche il giorno seguente.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

comments

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.