Ricetta dal Veneto: Baccalà alla vicentina

Ricetta dal Veneto: Baccalà alla vicentina

Di 28/01/2014

Ingredienti

Procedimento

La prima operazione da compiere è l'ammollo del baccalà. Dovremo lasciarlo riposare in abbondante acqua fredda, cambiandola di tanto in tanto, per due giorni di seguito.

Finita la fase di ammollo, passeremo a pulire il baccalà togliendo la pelle, quindi andremo ad aprire per lungo i pezzi di pesce per rimuovere le lische. Tagliamo quindi il baccalà in pezzi che abbiano all'incirca la stessa grandezza.

Tritiamo finemente la cipolla e facciamola rosolare in un tegame, utilizzando parte dell'olio, aggiungiamo quindi le alici, preventivamente private delle lische e tagliate a pezzetti. Spegniamo il fuoco e aggiungiamo il prezzemolo tritato.

Mettiamo sul fondo di una pirofila alcune cucchiaiate di soffritto, infariniamo i pezzi di baccalà, bagniamoli nel soffritto, disponiamoli nella pirofila e ricopriamo con il soffritto rimanente.

A questo punto aggiungiamo il grana, il latte, il rimanente olio, sale e pepe, distribuendo bene su tutta la superficie.
Mettiamo a cuocere su fuoco molto basso per quattro ore, senza mai mescolare e muovendo di tanto in tanto la pirofila in senso rotatorio.

Print

Grazie alla sua semplicità ed al suo sapore inconfondibile, il baccalà alla vicentina è una ricetta apprezzata e conosciuta in tutto il mondo. Piatto tipico di Vicenza, dal sapore inconfondibile e da servirsi rigorosamente accompagnato da polenta.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

comments

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.