Arrosticini abruzzesi (abruzzo)

Arrosticini abruzzesi (abruzzo)

Di 22/08/2013

Procedimento

Separiamo accuratamente gli arrosticini uno dall'altro e mettiamoli in un piatto. Utilizzando l'olio d'oliva ungiamo gli arrosticini da entrambe le parti ed insaporiamoli cospargendoli con sale e pepe.
Mentre lasciamo la carne ad insaporire, possiamo iniziare a riscaldare la griglia, forno o piastra, a seconda del mezzo che andremo ad utilizzare per la cottura. L'ideale è la fumacella, una tipica griglia fatta appositamente per questo tipo di preparazione, se l'abbiamo iniziamo a prepararla con braci o carbone.

Insaporiamo gli arrosticini aggiungendo il rametto di rosmarino e, se piace, con il succo di mezzo limone, lasciamo quindi marinare per alcuni minuti.

Possiamo adesso passare alla fase di cottura, serviranno un paio di minuti per lato. Per un risultato ideale, ungiamo di tanto in tanto il tutto utilizzando il rametto di rosmarino intinto nell'olio utilizzato per la marinatura.

Per una riuscita ottimale del piatto la fiamma non deve essere troppo alta affinché la carne non bruci e non diventi troppo secca. Se non vogliamo un risultato troppo asciutto, gli arrosticini dovranno avere almeno un quarto del loro peso di grasso, in modo da mantenersi morbidi anche dopo la cottura.

Print

Piatto tipico in Abruzzo, gli arrosticini sono spiedini a base di carne ovina, solitamente castrato o pecora.
La difficoltà di realizzazione della ricetta è bassa, per la preparazione servono circa venti minuti più otto per la cottura. Le dosi indicate sono per quattro persone.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

comments

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.